Nessuna frecciatina, ma un messaggio chiaro e diretto alla società. Ivan Juric non le ha mandate a dire dopo la sconfitta contro l'Inter, servono rinforzi. Cosi non si può andare avanti. Quello che ha fatto fino ad oggi il Verona è qualcosa di incredibile. Una prima parte di stagione da incorniciare. 20 punti conquistati con una delle migliori difese del campionato. Il 2020 è stato il record dei punti conquistati da quandola vittoria vale i tre punti. Tutto splendido, nonostante le difficoltà legate al Covid-19 e ai tanti infortuni.

Il Verona è sempre stato in emergenza. Dalla difesa all'attacco, tutti i reparti si sono spesso trovati in emergenza per assenze importanti. Juric ci ha sempre messo una pezza, ma dopo il match contro l'Inter ha dichiarato che cosi non si può proseguire. Si rischia infatti di 'distruggere' quei giocatori che vengono maggiormente utilizzati, soprattutto i giovani che Juric sta lanciando. Le prestazioni ci sono, ma si rischia di bruciare i tanti giocatori. 

Ecco perchè servirà intervenire sul mercato di gennaio con diversi innesti, soprattutto in attacco. Al momento infatti, gli attaccanti del Verona sono tutti fuori per infortunio. Stesso discorso in difesa, reparto falcidiato da Covid-19 e infortuni. Setti dovrà muoversi sul mercato per non rischiare di rompere un giocattolo che cerca di confermarsi tra le protagoniste della serie A da qui in poi. Il rischio infatti è che la squadra possa 'scoppiare' con tutte le conseguenze del caso. Priorità quindi al mercato, i nuovi innesti saranno fondamentali per la seconda parte di stagione dell'Hellas e anche per rimediare alle scelte fatte in estate che ancora non sono andate giù al tecnico croato. 

Sezione: Editoriale / Data: Sab 26 dicembre 2020 alle 14:00
Autore: Stefano Bentivogli / Twitter: @sbentivogli10
Vedi letture
Print