Il Verona è proiettato alla partita con il Milan, match che vale tanto per l'Hellas. Un risultato positivo infatti darebbe ancora fiducia all'ambiente gialloblu, oltre che migliorare ulteriormente la classifica della squadra. La squadra di Ivan Juric si prepara a sfidare un Milan ferito dopo il ko pesante in Europa League. La formazione di Pioli non aveva mai perso nelle ultime 24 partite nelle tre competizioni ed il risultato europeo è stato inaspettato per tutti.

Il Verona però non deve fidarsi del Diavolo. L'errore che non deve commettere la truppa di Juric è quello di sottovalutare il Milan che, fino alla sconfitta con il Lille, è stata la squadra che meglio ha giocato nelle ultime partite, tra campionato scorso e quello in corso. Il Milan ha fatto più punti di tutti ed ha una delle migliori difese. Con il Lille sono venuti fuori i limiti di una squadra che probabilmente ancora non è pronta per alcuni palcoscenici, ma il Verona non deve sottovalutare la forza del Milan, piuttosto deve sfruttare i problemi emersi in casa rossonera.

Il Milan ha infatti sofferto la brillantezza atletica e la velocità dei suoi avversari che hanno sempre giocato a ritmo alto. Il Verona non molla un attimo in partita, è una squadra che aggredisce e lotta e potrebbe sfruttare le lacune del Milan. Ma non si deve pensare che il Milan sia una squadra 'scoppiata' o che non ne ha più di benzina. Un pensiero simile porterebbe a prendere sotto gamba un impegno che invece è importantissimo per il Verona, anche per capire fin dove potrebbe arrivare la squadra di Juric

Quello che incontrerà il Verona sarà un Milan ferito ma non morto. La squadra di Pioli vorrà subito rifarsi dopo la brutta figura con il Lille, ma davanti troverà un Verona che venderà cara la pelle.

Sezione: Editoriale / Data: Ven 06 novembre 2020 alle 20:00
Autore: Stefano Bentivogli / Twitter: @sbentivogli10
Vedi letture
Print