Il Verona torna da Sassuolo senza nemmeno un punto in tasca in una partita dove, forse, poteva anche meritare di vincere ma non meritava sicuramente di perdere. Sull'esito finale del match - come ammesso anche dallo stesso Juric a fine gara - pesano alcuni errori commessi in fase difensiva, risultati determinanti in occasione delle tre reti messe a segno dal Sassuolo.

L'aspetto positivo della giornata è che la squadra, andata sotto due volte, ha saputo due volte rialzarsi con forza e determinazione, attraverso la via che conosce meglio: quella del gioco, accompagnato da una ritrovata dose di corsa e intensità. La partita è stata bella e piacevole, tra due squadre che si sono affrontate a viso aperto. Più palleggiatore e anche più fortunato il Sassuolo, più aggressivo e decisamente meno supportato dalla dea bendata il Verona.

Tuttavia la fortuna c'entra fino a un certo punto in quanto i gialloblù devono recriminare in primis con sè stessi in quanto su tutte e tre le segnature neroverdi pesano alcune disattenzioni o ingenuità difensive. E, si sa, vecchia regola, chi sbaglia paga. Il calcio, poi, nulla ti regala. Gli errori - non dimentichiamoci che parliamo sempre di un gioco - comunque ci stanno. L'importante è farne tesoro per il futuro.

Sezione: Editoriale / Data: Dom 14 marzo 2021 alle 14:00
Autore: Enrico Brigi / Twitter: @enrico_brigi
Vedi letture
Print