Silvestri 6 Attento sulle conclusioni rossoblù, nulla può sul rigore di Orsolini da lui stesso provocato con un pizzico di irruenza. Gioca il secondo tempo con un fastidioso dolore al fianco sinistro.

Dawidowicz 6 Incrocia Vignato più veloce di lui, che riesce ad arginare e tenere lontano dai sedici metri. Tenta la conclusione ma spedisce in curva. (dal 88' Bessa s.v. al rientro dal prestito in Brasile, entra in campo negli ultimi minuti. Gettone di presenza e niente più)

Günter 5,5 Legge, forse, male la traiettoria quando Orsolini si infila alle sue spalle e prende corpo l'azione del rigore. Soffre la vivacità di Barrow.

Magnani 6 Rimane in batteria, sbroglia senza badare ai dettagli. 

Faraoni 6  Meglio nella ripresa, mentre nella prima frazione rimane di guardia. Si danna l'anima ma non trova grandi spazi.

Ilic 6,5 Soffre inizialmente il maggior dinamismo del centrocampo rossoblù, poi cresce con il passare dei minuti. Nella ripresa partecipa attivamente alla manovra usando con buoni risultati il suo delizioso sinistro.

Barak 5,5 Complice il forfait di Tameze si sistema in mezzo. Combatte con grande impegno ma alla fine risulta meno appariscente del solito. 

Dimarco 5,5 Si perde il taglio di Orsolini nell'azione del rigore. Spinge a tratti senza grandi risultati. (dal 72' Colley 6 entra portando un po' di brio).

Lazovic 5 Si sistema dietro le punte, dopo due settimane ai box. Si vede poco o nulla. Fallisce per imprecisione un rigore in movimento che avrebbe potuto regalare il pari ai suoi.

Zaccagni 6 Nella prova generale un po' sottotono di tutta la squadra è, comunque, uno di quelli più attivi. Cerca più volte l'inserimento vincente ma l'esito non è quello sperato.

Kalinic 5 La miglior condizione fisica appare ancora lontana. Prestazione piuttosto anonima. Sbaglia in maniera clamorosa un gol solo davanti a Skorupski. (dal 68' Di Carmine 5,5  il suo ingresso non produce gli effetti desiderati. Unico lampo, in tempo di recupero, una deviazione di esterno su cross dalla sinistra, che termina però a lato)

Juric 5,5 Deve rinunciare all'ultimo a Tameze e la cosa gli complica i piani iniziali, costringendolo a rivedere il proprio centrocampo. La squadra appare stranamente meno attenta del solito e commette alcune inusuali ingenuità difensive. Le occasioni per pareggiare ci sarebbero ma non vengono adeguatamente concretizzate. Una sconfitta sulla quale riflettere ma senza fare drammi. 

Sezione: Le Pagelle / Data: Sab 16 gennaio 2021 alle 19:15
Autore: Enrico Brigi / Twitter: @enrico_brigi
Vedi letture
Print