Silvestri 7 Pronto e reattivo su Pasalic. Strepitoso sulla doppia conclusione di Gomez e Zapata. Incolpevole sul gol. Sul pareggio c’è la firma dei suoi guantoni. 

Rrhamani 6,5 Argina le veloci incursioni di Gomez. Partecipa attivamente alla fase offensiva. Da un suo tiro prende origine il tap-in vincente di Pessina

Gunter 5 Ingaggia un duello rusticano con Zapata. Peccato per l’errore da matita rossa dal quale parte l’azione del vantaggio atalantino. (dal 81’ Lovato 6,5 all’esordio in serie A deve subito fare i conti con uno come Zapata. Non sfigura, anzi. )

Empereur 6 Malinovskyi si conferma gran brutto cliente. Lo contiene con buoni risultati. Nemmeno il subentrato  Muriel gli crea grossi grattacapi. 

Faraoni 6 Attento alle incursioni di Gosens, offre valido aiuto in raddoppio a Rrhamani su Gomez. Impegna in due occasioni Gollini confermando la sua pericolosità quando si spinge in avanti

Veloso 6 regia meno appariscente del solito ma sempre efficace. Con il suo sinistro dipinge alcune traiettorie interessanti.

Amrabat 6,5 Si conferma padrone incontrastato del centrocampo. Quando la palla è tra i suoi piedi è al sicuro. Efficace in fase di rottura e ripartenza. Ammonito, era diffidato, salterà la sfida di mercoledì prossimo con il Torino

Lazovic 5,5 Si prende una pausa dopo una serie di prestazioni di altissimo livello. (Dal 72’ Dimarco 6  approccio alla gara positiva. Tenta anche la conclusione da fuori che, però, non impensierisce più di tanto Gollini

Zaccagni 5,5 Si vede poco, esce dopo un tempo. (dal 46’ Borini 6,5 Pimpante sin dal suo ingresso. Conclude un paio di volte a rete. Efficace in alcune ripartenze. L’infortunio sembra finalmente alle spalle)

Pessina 6,5 Contro la squadra proprietaria del suo cartellino rimane un pò defilato. Con un movimento da rapace uomo d’area, segna il pareggio con un intelligente tap-in. Non esulta. 

Salcedo 7 Tra i più positivi. Nel confronto con l’aitante Palomino sopperisce con la rapidità all’inferiore stazza fisica. Sfiora la rete in almeno tre occasioni. Merita la riconferma. (dal 72’ Di Carmine ingaggia alcuni rudi corpo a corpo con Caldara)

Paro (Juric squalificato) 6,5  Contro la compagine del “maestro” Gasperini, la più in forma del campionato, la squadra disputa un incontro di alta sostanza, rispondendo colpo su colpo alle ficcanti offensive nerazzurra. Ora la cosa più importante diventa la conferma di Juric sulla panchina gialloblù. 

Sezione: Le Pagelle / Data: Sab 18 luglio 2020 alle 20:30
Autore: Enrico Brigi / Twitter: @enrico_brigi
Vedi letture
Print