Silvestri 6 Nel primo tempo corre solo due pericoli su due conclusioni di Zajc. Attento sul tiro dalla distanza di Scamacca, sulla rete di Badelj è coperto e la vede solo all'ultimo. 

Magnani 6,5 Deve fare i conti con la velocità di Destro, ci mette fisico e anticipo. Si fa valere in elevazione.

Günter 6,5 Comanda la difesa con autorevolezza e personalità. Se qualcuno dei suoi compagni di reparto sbagliano, non è certo colpa sua.

Lovato 5,5 Soffre nel contenere il talento di Pjaca. A tratti incerto e poco aggressivo. La sua partita dura un tempo. (dal 1’ s.t. Çetin 5 il retropassaggio con il quale regala il pareggio al Genoa è da matita rossa Si riscatta in parte con alcune chiusure ma non basta a fargli raggiungere la sufficienza.)

Faraoni 6,5 Primo tempo di guardia, in raddoppio su Magnani per contenere l’esuberanza di Destro. Nella ripresa alza il suo raggio d’azione e si sente. Abile nel capitalizzare la smanacciata di Perin quando mette in rete il raddoppio. Esce, purtroppo, per crampi. (dal 21’ s.t. Vieira 6 Non vedeva il campo da ottobre. Porta un po’ di sostanza nel convulso finale)

Tameze 7 Tampona, chiude e riparte. In mezzo al campo è una diga praticamente insuperabile. Sfinito deve arrendersi anche lui ai crampi in tempo di recupero. (dal 48’ st. Sturaro s.v. primo gettone in gialloblù davanti alla sua ex squadra)

Ilic 7 Il giovante talento serbo continua a crescere. Regia attenta e precisa. Sfrutta da vero bomber il servizio di Baràk quando regala il primo vantaggio ai gialloblù ( dal 34’ s.t. Veloso s.v. dopo quello con il Parma, altro scampolo di match per riprendere confidenza con il campo. Cerca di portare un minimo di ordine)

Lazovic 6 Nel primo tempo funziona bene l'intesa con Zaccagni. Predilige la fase di copertura. 

Baràk 7 Altra prestazione monumentale. Fondamentale nella gestione della palla e nell’azione di raccordo tra centrocampo e attacco. Apparecchia per Ilic, che segna, e per Lasagna, che coglie purtroppo il palo.

Zaccagni 6 Azzoppato da Masiello dopo nemmeno un minuto di gioco fatica a carburare. Nella ripresa si fa notare con alcune accelerazioni delle sue. Impegna Perin dai 20 metri (dal 34' s.t. Bessa s.v. entra con il piglio giusto. Alcuni interessanti scambi e una conclusione che esce a fil di palo) 

Lasagna 5 Due imperdonabili errori che risulteranno alla fine determinanti. Nel primo tempo, solo davanti a Perin spedisce incredibilmente fuori mentre nella ripresa coglie un palo clamoroso. Nervoso e sfiduciato, cade anche in alcuni falli di frustrazione.

Juric 6,5 Nel primo tempo la squadra è padrona del campo. Soffre qualcosa a cavallo dei due tempi fino alla rete del pari ma poi riprende in mano le redini del gioco e coglie il meritato secondo vantaggio. Peccato per la disattenzione in occasione dell’ultimo corner quando nessuno si preoccupa di marcare Badelj appostato fuori area. Il pareggio finale lascia molto amaro in bocca.

Sezione: Le Pagelle / Data: Sab 20 febbraio 2021 alle 21:30
Autore: Enrico Brigi / Twitter: @enrico_brigi
Vedi letture
Print