Pandur 6 Dopo l'esordio positivo con il Torino, come anticipato, Juric gli riconsegna le chiavi della porta gialloblù. Sul primo gol la perdita di aderenza gli è fatale mentre non ha colpe sul raddoppio. Attento su Ounas corre un brivido su una conclusione dalla distanza di Cigarini, che esce di poco. 

Dawidowicz 6 Meno preciso del solito anche se senza sbavature di rilievo. Un suo colpo di testa destinato in rete trova la respinta d'istinto di Cordaz. A fine primo tempo Juric ridisegna la squadra e tocca a lui rimanere negli spogliatoi. (dal 1' s.t. Faraoni 5,5 cerca, invano, di portare maggior dinamismo)

Günter 5,5 Ha di fronte Simy, bomber di casa con già 19 reti al suo attivo. Incespica goffamente nell'azione dove prende il là l'azione del vantaggio di Ounas. Determinante di testa nell'azione del gol che riapre la partita. 

Ceccherini 5,5 Come Faraoni è un ex e ci tiene a fare bella figura. Non irreprensibile nella chiusura su Simi quando l'attaccante rossoblù serve l'assist vincente a Ounas. (dal 6' s.t. Dimarco 6,5 porta vivacità e cambio di passo, confermandosi in gran forma. Questa volta, però, non è sufficiente a raddrizzare la serata)

Rüegg 5 Prima da titolare in una stagione per lui tribolatissima a causa di qualche infortunio di troppo. Timido, a tratti impacciato. Ha sicuramente bisogno di tempo per ritrovare la miglior condizione (dal 25' s.t. Colley 5,5 da lui ci si aspetta quell'apporto di imprevedibilità che purtroppo non arriva)

Tameze 5,5 Scontata la squalifica riprende posto nel centrocampo gialloblù. Parte bene chiudendo gli spazi e dettando alcune interessanti verticalizzazioni ma va poi in calando. La botta fortuita presa nel primo tempo accelera, probabilmente, il cambio a fine primo tempo. (dal 1' s,t. Salcedo 5,5  Tenta il gol di testa con buona elevazione. Poi si sposta sulla fascia e si vede molto meno)

Ilić 5 Chiusura approssimativa su Ounas nell'azione del vantaggio rossoblù mentre non riesce ad intercettare il lancio quando il Crotone raddoppia. Regia, purtroppo, ancora una volta da rivedere.

Lazovic 5,5 Pungente, anche se a tratti, nel primo tempo, via via evanescente nella ripresa. Sul raddoppio di Messias è in ritardo nella chiusura della diagonale difensiva. 

Baràk 5,5 Si muove sempre tra le linee ma non trova spazi interessanti. Nella ripresa, abbassato sulla linea dei centrocampisti entra maggiormente nel gioco ma con poco costrutto

Zaccagni 6 In assenza di Veloso Faraoni - entrambi in panchina - tocca a lui la fascia di capitano. Motivato e determinato, costringe gli avversari a ricorrere al fallo quasi sistematico. Da un po' di tempo, però, sembra aver perso quello spunto che tanto bene aveva funzionato nel girone di andata. (dal 25' s.t. Lasagna 5,5 entra nella mischia quando la situazione è già compromessa. Non porta l'apporto desiderato). 

Kalinić 5,5 Seconda da titolare dopo molto tempo. Marcato stretto dall'ex Marrone che non gli risparmia complimenti, è encomiabile nei movimenti a servizio della squadra. Non riesce mai, però, a rendersi pericoloso. 

Juric 5,5 La mossa a sorpesa è quella di Rüegg con Dimarco che per la seconda volta di fila parte dalla panchina. Il gol a freddo gli complica i piani, la squadra reagisce e nella ripresa costringe il Crotone nella propria metà campo. L'enorme mole di gioco espressa, però, non produce molto tanto che gli unici pericoli arrivano solo su calci piazzati. A partita oramai finita, oltre al danno, rimedia anche la beffa di una nuova espulsione. 

Sezione: Le Pagelle / Data: Gio 13 maggio 2021 alle 23:45
Autore: Enrico Brigi / Twitter: @enrico_brigi
Vedi letture
Print