Si è svolta ieri - come riporta oggi la "Gazzetta dello Sport"  un incontro tra i vertici Uefa e le 55 federazioni nazionali. Il vice presidente del massimo organismo calcistico europeo Michele Uva ha risposto sull'attuale situazione. « C'è un tavolo permanente - ha esordito - per aiutare federazioni, leghe e club a riprendere i singoli campionati, inserendo nel mezzo i turni delle coppe europee. Disputare prima i campionati e poi le coppe non è nelle nostre intenzioni. I tornei non devono riprendere necessariamente tutti nello stesso momento, la scelta è demandata ai governi nazionali, in base alle singole condizioni di ciascuno. Il 30 giugno è la data che segna la fine della stagione sportiva, per prolungare servirà un decreto legge in grado di superare il vincolo civilistico. Porte aperte o chiuse? La scelta - ha chiuso - spetta ai governi nazionali dei singoli Paesi».

Sezione: Primo Piano / Data: Ven 03 aprile 2020 alle 14:00 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Enrico Brigi / Twitter: @enrico_brigi
Vedi letture
Print