In questo momento di stop forzato, il primo obiettivo rimane la ripresa degli allenamenti, In questo momento le parti in causa sono club, medici sportivi e AIC le quali non hanno ancora trovato un punto di intesa unanime. Un'ipotesi sembra quella di riprendere a gruppetti di massimo quattro giocatori, rinviando al 13 aprile l'inizio partitelle e degli esercitazioni tattiche. Al momento gli unici no tra i club arrivano da Lazio, Napoli e Cagliari che sembrano intenzionati ad andare avanti per la loro strada, forti di quanto disposto, almeno fino a ieri, dal Decreto Governativo. Tale posizione ha naturalmente sollevato la disapprovazione delle altre società. Lo riporta oggi il "Corriere dello Sport". 

Sezione: News / Data: Ven 20 marzo 2020 alle 17:00 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Enrico Brigi / Twitter: @enrico_brigi
Vedi letture
Print