Silvestri 6 Serata quasi da spettatore per ottanta minuti. Ben piazzato, nel finale, sulla conclusione dalla distanza di Gervinho e attento su un pallone vagante. Peccato per l'indecisione di inizio match - per fortuna ininfluente - costata rigore e vantaggio ospite.,

Çetin 6,5 Non vedeva il campo da diverse settimane ma mostra di non aver perso smalto. Controlla bene Gervinho che non gli crea particolari grattacapi. Tempestivo e attento nelle chiusure.

Günter 7 Ingaggia un duello fisico con Cornelius al quale lascia solo le briciole. Stesso trattamento lo riserva al giovane talento Zirkzee che si mette in mostra solo in tempo di recupero con un colpo di testa che termina sopra la traversa. 

Lovato 6,5 Festeggia al meglio il suo ventunesimo compleanno con una prova attenta e senza sbavature.

Lazovic 6,5 Stasera gli tocca la corsia solitamente occupata da Faraoni. Nel primo tempo pennella il pallone che finisce sui piedi di Dimarco per il pareggio e fa una grande chiusura su Gervinho. Nella ripresa si fa valere, soprattutto in copertura, concedendo anche qualche accelerazione.

Tameze 7 Domina in fase di contenimento. Scambiandosi di posizione con Baràk si fa vedere con buoni risultati anche in fase offensiva.

Ilic 6,5 Quando apre il compasso lo fa sempre con estrema precisione. Detta con buona personalità i tempi di gioco, facendosi anche rispettare contro centrocampisti fisicamente più prestanti (dal 47' s.t. Veloso s.v.)

Dimarco 7,5 L'eroe della serata. Semina il panico senza che riescano a trovargli le contromisure, Segna, con l'aiuto di una deviazione, la rete del pari e ne sfiora un'altra su una punizione. Con il suo magico sinistro disegna la traiettoria vincente per la testa di Baràk. Peccato solo per il giallo, era diffidato, che lo costringerà a saltare la prossima sfida con il Genoa. (dal 38' s.t. Magnani s.v.)

Baràk 7 Solita prestazione di grande sostanza e qualità, impreziosita dalla rete della vittoria che vale anche il gol numero 1.000 realizzato in serie A dal Verona.

Colley 5,5  La sua serata inizia male con una pallonata che lo stordisce e finisce peggio con un movimento innaturale del ginocchio che lo costringe al cambio forzato. In mezzo qualche buona iniziativa anche se da lui ci si aspetta di più, nonostante la giovane età (dal 5' s.t.Bessa 6,5 Ottimo approccio alla gara. Sforna un paio di interessanti assist e sfiora anche il gol)

Lasagna 6,5 Quando accende il turbo mostra doti di velocità non comuni, Spara alto nel primo tempo mentre nella ripresa si fa notare con alcuni interessanti scambi. 

Juric 7 Dopo due sconfitte consecutive, pur privo di due pedine come Faraoni Zaccagni, ritrova la sua squadra che, finita sotto dopo pochi minuti, riesce a ribaltare il risultato a proprio favore con una prestazione carica di aggressività e concentrazione, con sprazzi di ottimo calcio. Vittoria decisamente voluta e meritata. 

Sezione: Le Pagelle / Data: Lun 15 febbraio 2021 alle 23:45
Autore: Enrico Brigi / Twitter: @enrico_brigi
Vedi letture
Print