La sconfitta del Verona contro il Bologna non deve creare drammi o allarmismi. Ivan Juric, commentando il ko del Dall'Ara, ha detto che la sconfitta è meritata. In parte si, ma l'Hellas del secondo tempo poteva tranquillamente pareggiare se non fosse stato per l'errore clamoroso di Nikola Kalinic che si è divorato un gol praticamente fatto.

La sconfitta non cambia lo straordinario campionato che sta disputando la truppa di Juric, ma chiaramente deve far riflettere soprattutto in chiave mercato. Li davanti Kalinic ha dimostrato di avere ancora dei limiti, di non aver ancora trovato la giusta condizione. I problemi però sono a centrocampo. Il forfait di Tameze, un solo giocatore, ha costretto Juric a ridisegnare completamente la squadra. 

E' evidente che li in mezzo serve operare, tanto più che è un reparto falcidiato da infortuni e decimato, vedi anche Benassi praticamente sempre fuori. Duncan è sfumato, cosi come Meitè. Il primo è andato a Cagliari, l'ex Toro ha firmato con il Milan. D'Amico sa benissimo cosa fare, ma bisogna farlo in fretta.

Il mercato è ancora nel vivo, pochi innesti garantirebbero al Verona di raggiungere il prima possibile la salvezza, ma è ora di vedere volti nuovi in gialloblu prima che sia troppo tardi. 

Sezione: Primo Piano / Data: Dom 17 gennaio 2021 alle 18:30
Autore: Stefano Bentivogli / Twitter: @sbentivogli10
Vedi letture
Print