Al termine di Hellas Verona-Torino Ivan Juric si è presentato in sala stampa: «Non abbiamo mollato, abbiamo fatto grandissime partite in queste ultime giornate, contro Inter e Fiorentina e anche oggi. Sarebbe stato clamoroso perderla. Abbiamo raccolto un punto, ma la prestazione è da elogiare. Sappiamo che squadra è il Torino»

«Noi partiamo sempre dall'inizio, ma poi escono partite di questo tipo, due salvezze, con un potenziale economico molto al di sotto di Torino o Cagliari. Mi riconosco in giocatori come Dimarco e Lazovic, ragazzi che stanno spingendo molto. Questo è il mio Verona, noi allenatori mettiamo tanto cuore, tanto amore»

Sull'esordio di Pandur: «L'ho visto benissimo, coi portieri non sai mai, la partita è tutta un'altra cosa. Ma è stato molto sul pezzo, soprattutto nel secondo tempo»

Infine una battuta sul futuro e su Mourinho: «Non lo so se resterò, vedremo. Bisogna vedere quale Mourinho arriverà: quello degli ultimi anni non mi è piaciuto. Se è il Mourinho del Porto o dell'Inter è una grandissima cosa. Ci porterà sicuramente visibilità, divertimento, è una persona molto intelligente». 

Sezione: Focus / Data: Dom 09 maggio 2021 alle 17:55
Autore: Francesco Galvagni
Vedi letture
Print