In conferenza stampa Ivan Juric è tornato anche a parlare di futuro. «Io non sono mai tranquillo, è il mio carattere - ha commentato - se cercassi di diventarlo non sarei più io. Il Presidente, invece, è sempre sereno e tranquillo, non sente lo stress come lo sento io. Riguardo al futuro ho, come detto, le mie idee. Io sono sempre pronto a mettermi in dubbio perchè solo così posso crescere. Per crescere come società serve fare un piano almeno triennale, usando anche un pò di coraggio ma senza mettere a repentaglio l'equilibrio del club. Se, invece, vai avanti di anno in anno diventa tutto più difficile. Tutto questo, comunque, lo penso per il bene mio ma, soprattutto, anche per quello del Verona».

Sezione: Focus / Data: Lun 19 aprile 2021 alle 20:05
Autore: Enrico Brigi / Twitter: @enrico_brigi
Vedi letture
Print