Come scrive oggi "La Gazzetta dello Sport", Mariusz Stepinski non è riuscito fin qua a rendere per quelle che erano le aspettative. Il Verona ha pagato il suo cartellino, rilevandolo dal Chievo, 5.5 milioni di euro, la somma più alta sborsata dal club per un giocatore da quando Maurizio Setti ne è il presidente. Dopo il lockdown, con la ripresa della Serie A, possibile e attesa, l’attaccante polacco sarà chiamato a esprimersi come, fino allo stop di marzo, non gli è riuscito. Per convincere Juric, per il presente e per il futuro, occorre un cambio di marcia.

Sezione: Rassegna / Data: Ven 22 maggio 2020 alle 12:00 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Stefano Bentivogli / Twitter: @sbentivogli10
Vedi letture
Print