Tra Governo e club sembra non esserci un punto di intesa riguardo alla gestione del campionato. Secondo il ministro Spadafora appare irrealistica una ripresa il 3 maggio. Diverse, invece, sembrano essere le posizioni di alcuni club di serie A. Tra questi ha espresso il suo parere il presidente gialloblù Maurizio Setti che ha dichiarato «Io vorrei giocare. In questo momento la politica non mi interessa». Sulla stessa linea del numero uno scaligero anche il presidente del Genoa Enrico Preziosi che, tuttavia, specifica «solo se ci saranno le condizioni per la tutela della salute». Il presidente del Brescia Massimo Cellino, invece, sembra essere d'accordo con il Governo. Lo riporta oggi "Corriere dello Sport".

Sezione: Rassegna / Data: Lun 30 marzo 2020 alle 14:00 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Enrico Brigi / Twitter: @enrico_brigi
Vedi letture
Print