Non più il centravanti assorto e preoccupato che si è visto in questo campionato, e che fino a sabato scorso aveva totalizzato 6 reti, un’inezia in rapporto a quel che doveva essere. Di Carmine che corre sotto la Curva Sud dopo aver realizzato il rigore che ha spinto l’Hellas agli spareggi, Di Carmine che esulta come non aveva mai fatto da quando è arrivato a Verona, Di Carmine che, forse, è riuscito a far scoccare quella scintilla che non c’era stata e che, se non verrà sprecata, potrà scaldare i gialloblù nella giungla dei playoff. Alfredo Aglietti lo conosce bene, l’ha allenato all’Entella, sa quanto il bomber sia incline a soffrire quando le cose non girano per il verso giusto.

 

L'articolo integrale è riportato nell'edizione odierna del Corriere di Verona.

Sezione: Rassegna / Data: Gio 16 maggio 2019 alle 13:00 / Fonte: Corriere di Verona
Autore: Stefano Bentivogli / Twitter: @sbentivogli10
Vedi letture
Print