Turno infrasettimanale per la Serie A che verrà inaugurato da Verona e Fiorentina, in campo questa sera alle 20.45 al "Bentegodi".

Qui Verona: gialloblù sconfitti nelle ultime due uscite, l'ultimo successo rimane quello ottenuto contro il Cagliari che è anche l'unico del Verona nelle ultime sei gare.

Assenti: Come annunciato da Juric qualche problema per Ceccherini e Lovato, mentre è recuperabile per la panchina Magnani. Restano indisponibili Miguel Veloso (che segnò all'andata), Vieira e Benassi.

Probabile Formazione: Ha dato importanti indicazioni Ivan Juric sullo schieramento dei gialloblù di questa sera: ci sarà Silvestri, chiamato al riscatto, a difendere i pali, mentre in difesa conferma per Dimarco, con Gunter e Dawidowicz a completare il reparto. Possibile rilancio per Ilic a centrocampo insieme a Tameze che tornerà titolare come annunciato dal tecnico croato. Faraoni e Lazovic ancora favoriti sugli esterni, davanti Lasagna sarà chiamato agli straordinari, così come Zaccagni e Antonin Barak, il quale tornerà a posizionarsi sulla trequarti.

Verona (3-4-2-1): Silvestri; Dawidowicz, Gunter, Dimarco; Faraoni, Ilic, Tameze, Lazovic; Barak, Zaccagni, Lasagna.


Qui Fiorentina: Clima teso a Firenze e squadra in ritiro dopo la sconfitta rimediata a Reggio Emilia contro il Sassuolo. Una vittoria in otto partite per la Viola che con 30 punti in classifica si trova solo a cinque lunghezze dal terzultimo posto occupato dal Cagliari.

Assenti: Mancherà Milenkovic, squalificato, nella retroguardia di Iachini. Ancora indisponibili per problemi fisici il nuovo acquisto Kokorin e Borja Valero.

Probabile Formazione: Salvo sorprese, si va verso la conferma del 3-5-2 con Caceres, Pezzella e Martinez Quarta davanti a Dragowski. Venuti e Biraghi in pole sulle corsie esterne, mentre in mediana pronti Bonaventura, Pulgar e Castrovilli, ma occhio alla candidatura dell'ex Amrabat. Tandem d'attacco formato da Ribery e Vlahovic.

Fiorentina (3-5-2): Dragowski; Caceres, Pezzella, M.Quarta; Venuti, Bonaventura, Pulgar, Castrovilli, Biraghi, Ribery, Vlahovic.

Cosa aspettarsi da Verona-Fiorentina: sfida che ha il sapore di una finale per la Fiorentina, un altro ko metterebbe in serio pericolo la permanenza in Serie A del club di Commisso in caso di contemporanea vittoria del Cagliari a Udine. Tuttavia il Verona non regalerà nulla e cercherà anzi di porre fine alla sua serie negativa confidando magari nel primo gol al "Bentegodi" di Kevin Lasagna. La Viola invece si aggrappa al suo bomber Dusan Vlahovic, autore di 15 reti in campionato che, unite alle 6 della scorsa stagione, fanno di lui il primo classe 2000 a raggiungere almeno 20 marcature in Serie A.
 

Sezione: Primo Piano / Data: Mar 20 aprile 2021 alle 08:00
Autore: Nicola Sordo / Twitter: @NicolaSordo95
Vedi letture
Print