In vista dell'impegno infrasettimanale contro il Benevento, il tecnico gialloblù Ivan Juric ha parlato oggi in conferenza stampa. «Il Benevento - ha esordito - è una squadra esperta, composta da giocatori altrettanto esperti. Noi, se facciamo bene, possiamo fare la nostra partita. Dopo la partita contro la Juventus hanno recuperato bene tutti, non abbiamo avuto alcun problema. La partità sarà comunque difficile». 

Riguardo alla possibile formazione ha aggiunto: «Veloso Lazovic, quando sono subentrati, hanno fatto molto bene e questo rappresenta una cosa molto positiva. Sicuramente partirà dall'inizio Tameze che aveva bisogno di rifiatare un attimo mentre dietro penso che cambierò uno dei trevisto che anche Dawidowicz Ceccherini hanno oramai recuperato dai rispettivi problemi. Davanti partità sicuramente Lasagna mentre non prendo in considerazione di partite con lui e Favilli. Il nostro modulo di gioco - ha precisato - prevede un attaccante solo per sfruttare gli inserimenti e non dare punti di riferimento. Cambiare significherebbe snaturare le nostre caratteristiche». 

Un'ultima battuta l'ha riservata al futuro. «In questo momento sono concentrato sulla situazione attuale. Quando sono arrivato siamo partiti dal basso, come livello di calcio, ora siamo cresciuti non solo sotto questo aspetto ma anche come staff, società, professionalità. In un anno e mezzo abbiamo avuto una crescita importante. Ora un giocatore nuovo che arriva trova una situazione ottimale per crescere e migliorare».

Sezione: Primo Piano / Data: Lun 01 marzo 2021 alle 15:45
Autore: Enrico Brigi / Twitter: @enrico_brigi
Vedi letture
Print