"Attuale presidente dell'Associazione Italiana Calciatori, Damiano Tommasi muove i primi passi su un campo da calcio a Verona, insieme ai compagni Pessotto e Inzaghi. Nel '95-'96 raggiunse la promozione in Serie A e fu subito acquistato dalla Roma. Centrocampista centrale in grado di giostrare in tutte le caselle della linea mediana, Tommasi faceva delle capacità di impostazione una delle sue armi migliori. Per far capire il suo peso in campo, basti pensare che Fabio Capello lo definì il 'giocatore più importante della stagione dello Scudetto', più di giocatori del calibro di Totti e Batistuta. Nel 2005, dopo un grave infortunio, restò alla Roma accettando uno stipendio da 1500€ mensili, il minimo sindacale per un calciatore. Dopo le vittorie in giallorosso, nel 2006, firmò un biennale col Levante, in Spagna, e successivamente un contratto annuale col QPR. Dopo la chiusura del rapporto col club londinese, Tommasi fa da apripista ai calciatori italiani diretti in Cina e firma con il Tianjin Teda prima di chiudere la carriera Sant'Anna d'Alfaedo. Con la Nazionale ha preso parte allo sfortunato Mondiale del 2002. In carriera Tommasi ha vinto uno Scudetto, una Supercoppa italiana e un Europeo con l'Under 21. Oggi Damiano Tommasi compie 45 anni. Sono nati oggi anche Horst Köppel, José Chamot, Aleandro Rosi, Michel Morganella e Inigo Martinez."

Sezione: News / Data: Ven 17 maggio 2019 alle 10:00 / Fonte: www.tuttomercatoweb.com
Autore: Anna Vuerich
Vedi letture
Print