Cosa succederà con il campionato bloccato dall'emergenza Coronavirus? Se lo stanno chiedendo i vertici del nostro calcio, in attesa di sviluppi sul COVID-19, sperando che siano positivi. Come ricominciare, nel caso? La Gazzetta dello Sport spiega che si sta cominciando a ragionare sulle date. Se si ripartisse il 2 maggio, si potrebbe concludere il 28 giugno per disputare le 12 giornate rimanenti, utilizzando 9 weekend e 3 turni infrasettimanali. L'ipotesi play-off e play-out sarebbe valutata dal presidente Gravina soltanto come alternative estrema, se non si riuscissero a giocare tutte le partite.

E le Coppe? In questa situazione, ci sarebbe spazio anche per concludere le varie coppe. La Coppa Italia no, slitterebbe all'inizio del prossimo campionato - si legge - perché proprio non c'è spazio. Ci sarebbe, invece, per completare Champions ed Europa League: cominciando a fine aprile, magari - scrive la Rosea - disputando sfide secche in campo neutro, l'idea è perseguibile visto che ci sarebbe cinque spazi vuoti in settimana per le squadre di Serie A.

Sezione: News / Data: Dom 15 marzo 2020 alle 14:00 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Stefano Bentivogli / Twitter: @sbentivogli10
Vedi letture
Print