Ai canali ufficiali del club, Ivan Juric ha commentato l'innesto dei tanti giocatori in squadra in questa stagione: «Questo è l’anno più difficile da quando alleno per me, ho 15 giocatori nuovi, che vengono dall’estero e non parlano italiano, tanti giovani che hanno meno esperienza e meno passato. Non è facile assemblare, ma fino ad oggi mi stanno dando segnali stra positivi, qualcuno ha fatto bene, qualcuno meno bene, ma non bisogna criticarli troppo perché è normale. Amione per esempio è un 2002 che non sa la lingua, arriva qui e gioca un calcio vero. Bisogna avere pazienza, crescerli sperando che diventino giocatori migliori».

Sezione: News / Data: Gio 29 ottobre 2020 alle 12:00 / Fonte: hellasverona.it
Autore: Stefano Bentivogli / Twitter: @sbentivogli10
Vedi letture
Print