Secondo quanto riportato da "Calcio e Finanza" , la FIFPro (Federazione Internazionale dei Calciatori Professionisti) sembrerebbe aver assunto una posizione specifica sui campionati europei in procinto di riprendere per poi protrarsi durante il corso della stagione estiva. Il responsabile Vincent Goutterbage si è così espresso ai microfoni di "Repubblica": «I giocatori non sono macchine – ha sottolineato –, la loro salute viene prima di tutto. Allenamenti e partite vanno cancellati e riprogrammati, quando si superano i 32° della cosiddetta temperatura composita, parametrata su aria, umidità, esposizione all’umidità e al vento». Lo stesso Goutterbage ha inoltre evidenziato come in Bundesliga ci siano già stati 30 infortuni dopo la ripresa, una cifra che deve mettere in guardia gli altri tornei.

Sezione: News / Data: Gio 28 maggio 2020 alle 20:00 / Fonte: Calcio e Finanza
Autore: Francesco Galvagni
Vedi letture
Print