Durante la conferenza stampa tenutasi a Trigoria, il CEO della Roma Guido Fienga si è così espresso riguardo allo 0-3 inflitto ai giallorossi nella gara contro l'Hellas Verona per via del caso Diawara:"L'episodio è chiaramente basato su un errore commesso da noi in assoluta buonafede. E' un errore che non ha arrecato alcun vantaggio alla Roma, non ha portato all'inserimento di alcun giocatore in più come nel caso del Sassuolo. Sono due episodi molto diversi. Sulla base di questo crediamo che la Roma abbia quantomeno il diritto di difendersi. Sentire che il presidente della corte che dovrà giudicare si esprima prima della sentenza, con ironia, ci lascia perplessi. Sembra che il diritto alla difesa sia inutile. Partire dicendo che non ci sono chance è come assimilare il dolore al dolo, giuridicamente non è detto che sia così. Ci spiace per ciò che abbiamo sentito, riteniamo di avere diritto alla difesa e che il caso Sassuolo sia diverso. Speriamo che il giudizio futuro sia dettato da serenità ed indipendenza". Lo riporta il sito Tuttomercatoweb.com.
 

Sezione: News / Data: Ven 25 settembre 2020 alle 20:00 / Fonte: Tuttomercatoweb.com
Autore: Francesco Galvagni
Vedi letture
Print