La Uefa ha comunicato ufficialmente che le rose delle nazionali per Euro2020 saranno allargate da 23 a 26 calciatori convocati. La dead line definitiva è fissata per l'1 giugno, dieci giorni prima dell’inizio degli Europei: dopo di che, sarà possibile effettuare sostituzioni solo fino alla prima gara e solo in caso di serio infortunio o malattia, tra cui è ricompresa anche l’ipotesi di positività al Covid nonché quella del calciatore contatto stretto di un positivo. Tra le fila dell'Hellas Verona Mattia Zaccagni e Kevin Lasagna restano ancora in lizza per una chiamata dopo essere stati inseriti dal ct azzurro Roberto Mancini nella lista dei pre-convocati. 

Sezione: News / Data: Mar 04 maggio 2021 alle 20:00
Autore: Francesco Galvagni
Vedi letture
Print