Secondo quanto riportato dal "Corriere di Verona" è stato assolto l'unico imputato accusato di violazione della Legge Mancino per i presunti ululati razzisti rivolti a Mario Balotelli nel corso della partita Hellas Verona-Brescia del 3 novembre 2019. Si tratta del 40enne Salvatore Lo Presti, agrigentino e residente in Veneto da 7 anni. Balotelli era stato citato come testimone dell'accusa ma non si è presentato in aula per deporre, dove era invece presente lo stesso Lo Presti.

Sezione: News / Data: Ven 05 marzo 2021 alle 17:00 / Fonte: Corriere di Verona
Autore: Francesco Galvagni
Vedi letture
Print