Radunovic 6 Reattivo su D’Alessandro, ben piazzato su Murgia. Per il resto serata quasi di ordinaria amministrazione. Dopo la cinquina con la Lazio questa volta mantiene inviolata la porta gialloblù, per la prima volta dopo dodici giornate.

Faraoni 6,5 Grinta e corsa da vendere. Sempre attento dietro si propone davanti con continuità. Segna con perfetto terzo tempo la rete della tranquillità, quinta perla di questa sua grande stagione.

Gunter 6 Allo strapotere fisico di Petagna oppone posizione e anticipo. Con ottima scelta di tempo “sporca” la conclusione quasi a colpo sicuro del bomber spallino.

Dimarco 7 Difende con grande aggressività. Attivo in fase offensiva sceglie bene i tempi di inserimento. Apre e chiude con un preciso filtrante l’azione del secondo gol di Di Carmine. Regala alcune giocate interessanti. Il migliore questa sera è lui. 

Lazovic 6,5 È l’unico giocatore gialloblù sempre presente. Conferma di disporre di una condizione fisica invidiabile. Pennella con il contagiri il pallone sulla testa di Di Carmine per il gol del vantaggio. 

Amrabat 6,5 Prestazione meno appariscente del solito ma sempre tremendamente efficace. Quando la palla è tra i suoi piedi è come in una cassaforte chiusa a doppia mandata. (dal 88’ Badu sv

Veloso 6 Regia attenta, senza strafare evitando sbavautre. Il ritmo non certo forsennato lo aiuta. 

Borini 6 Per problemi di formazione Juric lo dirotta sulla corsia di destra. Qualche spunto interessante. Nel finale sembra accusare un po’ di stanchezza ( dal 83’ Zaccagni sv)

Eysseric 6 Meglio rispetto alle precedenti esibizioni segno che giocare con continuità alla fine paga. Tenta in un paio di occasioni la conclusione senza fortuna. Becca il terzo cartellino giallo consecutivo. (dal 88’ Salcedo sv

Pessina 6,5 Abile negli inserimenti, sempre pronto ad attaccare lo spazio. Offre assist interessanti. 

Di Carmine 7 Doppietta d’autore prima di testa - con il contributo di Letica - poi di piede, ben servito da Dimarco. Manca la tripletta quando fallisce un rigore in movimento. Con 8 gol diventa il nuovo capocannoniere gialloblù. (dal 74’ Pazzini 6 ha una voglia matta di segnare la 200esima rete da professionista. Non gli arrivano, purtroppo per lui, palle giocabili).

Juric 6,5 Deve fare i conti con le solite numerose assenze. Premiato dalle scelte di Dimarco terzino e Borini esterno, grazie alle quali la squadra trova un discreto equilibrio. I suoi giocatori confermano una condizione psicofisica ammirevole contro una squadra in evidente crisi di identità, dopo la conclamata retrocessione. I meriti, tuttavia, ci sono tutti. 

Sezione: Le Pagelle / Data: Mer 29 luglio 2020 alle 22:30
Autore: Enrico Brigi / Twitter: @enrico_brigi
Vedi letture
Print