AZNAR: 6 Protagonista nella finale del 26 agosto con la Fiorentina con interventi pregevoli, oggi non viene mai praticamente chiamato in causa.

GRESELE: 6,5 Sulla fascia destra spinge continuamente, preciso e pulito anche in fase difensiva.

BERNARDI: 6 Meglio nel secondo tempo dove lesina meno in fase di spinta dopo rispetto al primo tempo, dove viene graziato dall'arbitro Delrio dopo un intrevneto dubbio su Spader in area di rigore.

COPPOLA: 6,5 Ottima prestazione al centro della linea difensiva di mister Corrent, sempre pericoloso sulle palle inattive dove al 29' coglie una traversa di testa sugli sviluppi di un corner.

SQUARZONI: 6 Buona prestazione in mediana dove smista una buona quantità di palloni.

ILIE: 6 Con il compagno di reparto sembra formare già una coppia affiatata, gara senza sbavature.

MARTONE: 6 Nel primo tempo è il primo dei suoi a rendersi pericoloso con un destro dal vertice che impegna Masut, ammonito al 38' per un fallo di gioco su Cucchisi. Al 76' lascia il campo al nuovo arrivato Diaby.

dal 76' DIABY: 6 Classe 2003 anche lui arrivato dalla Roma nella trattativa che ha portato Kumbulla nella capitale, entra e si fa vedere in avanti con varie sgroppate sulla sinistra.

TURRA: 5,5 Leggermente contratto, nel primo tempo viene ammonito per un intervento in ritardo su Spader, sfiora il goal al 72' con un destro dal limite, poi nel recupero si procura e fallisce un calcio di rigore, facendosi ipnotizzare dell'estremo difensore del Pordenone.

FLORIO: 6 Schierato come terminale offensivo da mister Corrent al 58' trova solo il palo a dirgli di no dopo un suggerimento di Cancellieri.

CANCELLIERI: 7 L'esterno classe 2002 arrivato dalla Roma si fa vedere per tutta la partita sulla sua fascia con il movimento a rientrare verso il centro con sinistro a giro sul secondo palo. All'87' trova la giusta traiettoria che non lascia scampo a Masut e spedisce l'Hellas al secondo turno di Primavera Tim Cup.

ZINGERTAS: 6 L'esterno lituano si fa vedere sulla sinistra con qualche palla insidiosa messa a centro area, lascia il posto a Bragantini a poco più di mezz'ora dalla fine dei tempi regolamentari.

dal 63' BRAGANTINI: 6,5 Entra e si rende subito pericoloso con un sinistro strozzato in area dopo un uno-due con Bernardi, sfiora il goal in diverse circostanze.

All. CORRENT: 6,5 Il Verona crea molto e nel finale di gara trova il meritato goal-qualificazione senza aver subito particolari pericoli se non su palle inattive, l'esordio ufficiale della stagione 2020-2021 può dirsi senza dubbio positivo.

Sezione: Giovanili Hellas / Data: Gio 24 settembre 2020 alle 18:30
Autore: Francesco Galvagni
Vedi letture
Print