Antonio Cassano è stato protagonista a Bobo Tv del racconto della sua brevissima esperienza all'Hellas Verona durante il ritiro pre-stagionale dell'estate 2017, con la squadra di Setti appena promossa in Serie A dopo un solo anno di permanenza in cadetteria, queste le parole del barese: "Mi viene da ridere. Setti aveva fatto di tutto per convincermi, ma la verità è che dopo due o tre giorni di ritiro non riuscivo più a correre. Così andai da Fusco e da Pecchia (d.s e allenatore di allora) e parlai loro molto chiaramente: «La squadra è scarsa, non facciamo tre passaggi di fila e così non andremo da nessuna parte». Il Verona mi chiese di aspettare, ci prendemmo qualche altro giorno, poi durante un allenamento sentii le offese dei tifosi e allora non ci vidi più, avevo chiuso. Lo dissi chiaramente a tutti, ringraziandoli comunque per l’opportunità. Non presi neanche un euro in segno di rispetto verso il club. La mia carriera è finita lì."

Sezione: Ex gialloblù / Data: Sab 17 aprile 2021 alle 13:45 / Fonte: Bobo Tv
Autore: Francesco Galvagni
Vedi letture
Print