Il 34' turno di Serie A sarà inaugurato da Verona-Spezia, partita importante per i liguri in chiave salvezza ma anche per l'Hellas determinato ad uscire dalla serie di sconfitte. Sfida particolare per Vincenzo Italiano, per lui oltre 250 presenze da giocatore in gialloblù impreziosite da 25 reti.

Qui Verona: dopo aver superato quota 40 punti, i gialloblù sembrano aver mollato un po' la presa collezionando ben sette sconfitte nelle ultime otto gare. Ora la squadra di Juric si trova paradossalmente più vicina al terzultimo posto che all'ottavo occupato dal Sassuolo, motivo per cui gli scaligeri devono tornare a conquistare un risultato positivo e uscire dalla crisi.

Assenti: Non sarà del match Federico Ceccherini, squalificato, mentre recupera Lovato che può essere convocato. Ancora fuori causa invece Veloso, Vieira e Benassi.

Probabile Formazione: trio difensivo formato da Dimarco, Dawidowicz e Gunter, con quest'ultimo insidiato da Magnani. Conferma sugli esterni per Faraoni e Lazovic, con Sturaro al momento in vantaggio su Tameze per fare coppia con Ilic in mezzo. Davanti dovrebbe tornare Zaccagni insieme a Barak, possibile chance da titolare per Kalinic che ha superato i problemi fisici. Sarà in ogni caso staffetta con Lasagna.

Verona (3-4-2-1): Silvestri; Dawidowicz, Gunter, Dimarco; Faraoni, Sturaro, Ilic, Lazovic; Zaccagni, Barak; Kalinic.

Qui Spezia: momento complicato anche per lo Spezia che con una sola vittoria nelle ultime cinque gare è in piena lotta per non retrocedere. Ogni punto può valere oro in questo finale, per questo gli uomini di Italiano hanno un disperato bisogno dei tre punti dopo aver fallito lo scontro diretto con il Genoa una settimana fa.

Assenti: rosa quasi al completo per i liguri, eccezion fatta per Mattiello che è alle prese con un guaio muscolare. Ristabilito anche Saponara che lavora per trovare la forma migliore.

Probabile Formazione: tanti ballottaggi ancora sciogliere nell'undici di Italiano: Provedel va verso la conferma tra i pali, la linea a quattro dovrebbe essere composta da Ferrer, Ismajli, Erlic e Bastoni, inseguono Vignali e Marchizza. A centrocampo potrebbe riposare Leo Sena a favore di Ricci, mentre Estevez è favorito su Pobega per completare il reparto con Maggiore. In attacco tridente Farias-Nzola-Gyasi, ma non è da escludere l'impiego di Verde.

Spezia (4-3-3): Provedel, Ferrer, Ismajli, Erlic, Bastoni; Estevez, Ricci, Maggiore; Farias, Nzola, Gyasi.

Cosa aspettarsi da Verona-Spezia: sfida cruciale per i liguri e match ostico per i gialloblù. All'andata i tre punti finirono nel bottino di Juric grazie alla fantastica rovesciata di Zaccagni che decise la gara. Proprio Zaccagni punta in questo finale di stagione a ritrovare la brillantezza che lo aveva contraddistinto nel girone di andata per dare una scossa alla squadra. Lo Spezia ha dimostrato di saper proporre un ottimo calcio, il gioco di Italiano fa molto leva sugli esterni, ma negli ultimi tempi sono mancati i gol di M'Bala Nzola, che dopo 9 marcature in 13 gare si è fermato e, anche condizionato da un infortunio, non si è più ripreso ed è alla caccia del riscatto.
 

Sezione: Copertina / Data: Ven 30 aprile 2021 alle 17:00
Autore: Nicola Sordo / Twitter: @NicolaSordo95
Vedi letture
Print