Arriva la Juventus sabato per gli uomini di Juric, a poco più di un anno di distanza dalla grande notte a tinte gialloblù in cui Borini e Pazzini ribaltarono l'iniziale gol di Cristiano Ronaldo. Una serata speciale anche perchè quella fu l'ultima gara con il Bentegodi gremito, prima che la pandemia imponesse la disputa delle gare a porte chiuse.

Qui Verona: Dopo la doccia fredda di Marassi, raggiunti dal Genoa al 95', i gialloblù vogliono dare continuità alle ultime buone prestazioni. Trend positivo degli scaligeri contro le big (battuti solo da Roma e Inter) che all'andata allo Stadium bloccarono Ronaldo e compagni sull'1-1.

Assenti: A disposizione Dimarco dopo il turno di stop, mentre sempre fuori causa gli infortunati Kalinic, Colley e Ruegg. Stanno meglio Dawidowicz e Ceccherini che potrebbero essere convocati.

Probabile Formazione: Pochi dubbi per Ivan Juric alla vigilia: torna Dimarco dalla squalifica, per l'ex Inter possibile impiego come terzo di difesa insieme a Gunter e Lovato (o Magnani) oppure, più probabile, come esterno di centrocampo al posto di Lazovic. Sulla destra agirà Faraoni, in mezzo possibile ritorno di Veloso tra i titolari con Tameze o Sturaro. Davanti i soliti Barak e Zaccagni a dar supporto a Lasagna.

Verona (3-4-2-1): Silvestri; Magnani, Gunter, Lovato; Faraoni, Veloso, Tameze, Dimarco; Barak, Zaccagni; Lasagna.


Qui Juventus: stagione di alti e bassi per la nuova Juve di Pirlo, che tuttavia in campionato è reduce da quattro vittorie nelle ultime cinque partite. I bianconeri lunedì hanno passeggiato sul Crotone, battuto con un netto 3-0, e arrivano al Bentegodi con l'imperativo della vittoria per restare agganciati al treno scudetto.

Assenti: Infermeria piena alla Continassa: sicuri assenti Arthur, Dybala, Chiellini, Bonucci e Cuadrado, a cui si aggiunge Morata che non è al meglio e salterà la trasferta di Verona. A peggiorare le cose la squalifica di Danilo che mette in grande emergenza la difesa bianconera.

Probabile Formazione: Scelte quasi obbligate per Pirlo: davanti a Sczcesny potrebbe esordire dal primo minuto Dragusin insieme a De Ligt, Demiral e Alex Sandro, ma resta viva l'ipotesi Bernardeschi. A Centrocampo conferma per Chiesa sulla fascia e Bentancur in mezzo. Ramsey, Rabiot e McKennie si giocano le restanti due maglie. Attacco già deciso: senza Morata, Kulusevski affiancherà ancora Ronaldo.

Juventus (4-4-2): Szczesny; Dragusin, Demiral, De Ligt, Alex Sandro; Chiesa, Rabiot, Bentancur, Ramsey, Kulusevski, Ronaldo.

Cosa aspettarsi da Verona-Juve: Se da una parte c'è un Verona che vuole continuare a stupire, dall'altra arriva una Juventus che non può sbagliare. Troppi passi falsi nella stagione dei bianconeri, che non possono permettersi di lasciare per strada altri punti e compromettere definitivamente la corsa allo scudetto. Juric confida nel magic moment di Barak e all'imprevedibilità di Zaccagni per affossare le ambizioni della Juve. Pirlo si appoggia, manco a dirlo, al suo numero 7, Cristiano Ronaldo.

Sezione: Copertina / Data: Ven 26 febbraio 2021 alle 17:00
Autore: Nicola Sordo / Twitter: @NicolaSordo95
Vedi letture
Print