Fiorentina – Verona 1-1  Ancora una grande partita da parte della squadra gialloblù che passa in vantaggio con un gran gol di Faraoni, imbeccato con il contagiri da Amrabat. Nel finale, dopo che Adjapong ha sprecato due occasioni per il raddoppio, è arrivato a fil di sirena il pareggio viola di Cutrone.  

Cerchiamo, come sempre, di trovare tre aspetti positivi e altrettanti da migliorare.  

SPUNTI  POSITIVI

1) Sofyan Amrabat : davanti a quella che sarà la sua squadra nella prossima stagione si erge ancora una volta a indiscusso protagonista. Delizioso l’assist per Faraoni in occasione del gol;

 2) Davide Faraoni :  con un intelligente taglio,  impreziosito da una semi rovesciata di rara bellezza,  segna le rete del vantaggio. Il gol, tuttavia, è solo la perla finale di una prestazione di grande sostanza e qualità;

3)  Ennesima prova di personalità : dopo il pareggio con l’Inter, la squadra gialloblù disputa un altro incontro di grande levatura, confermando l’intenzione di giocarsela fino alla fine, come lo stesso Juric aveva promesso.

ASPETTI DA MIGLIORARE

1) Claud Adjapong : gli capitano sui piedi due occasioni per chiudere l’incontro ma le fallisce entrambe. Altra occasione persa per dimostrare le sue qualità che, comunque, ci sono;

2) Amir Rrhamani : nel concitato finale, si lascia sfuggire Cutrone quando l’ex milanista con un taglio repentino dentro l’area segna il pareggio viola;

3) Minuti finali fatali: per la seconda volta in poche giornate – la prima era successa contro il Sassuolo – la vittoria svanisce all’ultimo istante, al termine di una prestazione senza sbavature di rilievo. Si tratta, tuttavia, di un dettaglio, per quanto visto sino a ora, decisamente accettabile.

Sezione: Copertina / Data: Lun 13 luglio 2020 alle 18:00
Autore: Enrico Brigi / Twitter: @enrico_brigi
Vedi letture
Print