Verona – Roma 0-0  Nonostante una formazione condizionata da assenze e da alcuni giocatori non ancora al top della condizione, in attesa degli ultimi rinforzi dal mercato, il Verona strappa un importante pareggio contro la Roma.

Cerchiamo, come sempre, di trovare tre aspetti positivi e altrettanti da migliorare.  

SPUNTI  POSITIVI

1) Ivan Juric : all’esordio mostra di aver già preso possesso della nuova squadra, che in campo mette subito in pratica il suo credo fatto di intensità, corsa e organizzazione di gioco;

 2) Matteo Lovato :  alla sua seconda presenza in serie A, viene catapultato in campo al posto di Empereur, infortunato. Il giovane difensore conferma quanto già fatto vedere lo scorso anno, attento in marcatura e disinvolto nei disimpegni, con un atteggiamento quasi da veterano;

3)  Federico Dimarco : da quando ha trovato un minimo di continuità, il suo miglioramento è continuo. Contro la Roma, oltre a difendere si fa valere anche in fase offensiva, dove va vicino al gol con una clamorosa abbinata traversa-palo.

ASPETTI DA MIGLIORARE

1) Lubomir Tupta  : tornato dal prestito al Wisla Cracovia, Juric gli regala subito una maglia da titolare. Fatica a trovare spazio e fallisce ingenuamente un rigore in movimento calciando troppo debolmente;

2) Antonin Bàrak : arrivato nel fine settimana, gioca uno scampolo di partita mostrandosi ancora un po’ imballato;  

3) Mattia Zaccagni: entra con la voglia di spaccare il mondo ma dopo un paio di accelerazioni svanisce piano piano. Dalla sua, comunque, l’alibi di essersi allenato poco negli ultimi giorni a causa di un infortunio muscolare.   

Sezione: Copertina / Data: Mar 22 settembre 2020 alle 13:00
Autore: Enrico Brigi / Twitter: @enrico_brigi
Vedi letture
Print