Domenica 11 aprile l'Hellas Verona riceverà al "Bentegodi" la visita della Lazio, nel match valido per la trentesima giornata del campionato di Serie A TIM 2020-2021. Entrambi i tecnici saranno assenti in panchina: Ivan Juric per squalifica, Simone Inzaghi per positività al tampone; e sostituiti dai rispettivi vice.

L'ultima vittoria interna dei gialloblù contro i biancocelesti risale alla stagione 2013-2014. In occasione della diciassettesima giornata di Serie A, al "Bentegodi" il Verona di Andrea Mandorlini ospita la Lazio di Vladimir Petkovic. É il 22 dicembre 2013 e l'Hellas arriva all'appuntamento dopo uno splendido e impronosticabile girone di andata, occupando da neopromossa il sesto posto a quota 26 punti mentre la Lazio è leggermente staccata con 20. 

A sbloccarla ci pensa Luca Toni dopo 5', con un'incornata in area sul preciso traversone disegnato da Jorginho. Inizialmente la Lazio non si scompone e arriva al pareggio con Lucas Biglia al 27', di testa sul cross di Candreva. Sul finale della prima frazione, al 44' Iturbe su punizione riporta avanti i gialloblù. Nella ripresa, poi, è tutto un monologo della squadra di Mandorlini. Al 63' Romulo firma il 3-1 in contropiede mentre al 78' Toni, questa volta con il sinistro, ancora su assist di Jorginho, cala il definitivo poker che scrive la parola fine sull'incontro. 

Il Verona regalerà un Natale in piena zona Europa League a tutti i supporters gialloblù per poi chiudere la stagione al decimo posto con 54 punti. La stessa quota che Ivan Juric cercherà di superare in questo finale di campionato, magari iniziando nel replicare il piccolo capolavoro messo a segno nella partita di andata all'"Olimpico", con la mossa a sorpresa di Tameze riferimento offensivo a pressare direttamente la Lazio nella fase di costruzione dal basso, in grado di pagare i dividendi sperati con il francese autore della rete della vittoria (1-2). 

Sezione: Copertina / Data: Ven 09 aprile 2021 alle 19:00
Autore: Francesco Galvagni
Vedi letture
Print