Oggi sul quotidiano "L'Arena" intervista a Roberto Filippini. L'ex medico della squadra gialloblù parla dell'attuale situazione e delle precauzioni da prendere in caso di ripresa dell'attività agonistica. L'attuale Responsabile della Riabilitazione Ortopedica presso l'Ospedale di Negrar commenta «Un atleta è una persona come le altre. I controlli sono obbligatori, anche per i dilettanti, in particolare la visita sportiva. Naturalmente anche nel calcio, essendo sport di contatto, ci sono stati dei contagi. In fase di ripartenza bisogna essere certi, anche a livello dilettantistico, cne non si sia nessun positivo asintomatico in grado di contgiare altri nello spogliatoio. Sicuramente, prima di ripartire, - chiude il medico - bisognerà fare molti test per essere sicuri che tutti gli atleti siano negativi».

Sezione: Rassegna / Data: Dom 05 aprile 2020 alle 09:00 / Fonte: L'Arena
Autore: Enrico Brigi / Twitter: @enrico_brigi
Vedi letture
Print