Questo il commento a Sassuolo-Verona da parte dell'edizione online del Corriere dello Sport:

"Il Sassuolo fa visita al Verona di Juric privo del suo bomber principe Caputo, sostituito da Raspadori fresco realizzatore di una doppietta con la Nazionale di Nicolato. Squadra di Juric che, alle prese con numerose defezioni (su tutti Benassi, Lazovic, Favilli, Gunter e Faraoni), prova a dar seguito alle buone prestazioni nei turni scorsi contro Milan e Benevento. È proprio la squadra gialloblù a partire forte, e al 6' colpisce il palo con Ivan Ilic, che si fa spazio al limite dell'area e lascia partire un tiro che colpisce il legno sulla destra di Consigli. Lo imita al 26' Di Marco che, con un tiro-cross insidioso, colpisce la traversa a portiere battuto. Come ogni grande squadra che si rispetti, è però il Sassuolo a passare nel momento più "grigio" grazie all'estro dei suoi fantasisti: al 43' infatti, servito benissimo da Berardi, Boga lascia partire un gran tiro di destro, a rientrare, che da vertice sinistro dell'area batte il portiere scaligero e dà il vantaggio a De Zerbi. Il raddoppio dei neroverdi arriva nel secondo tempo con Berardi, che al 75' dopo un'azione personale lascia partire un potente sinistro che, deviato leggermente da Di Marco, si insacca alle spalle di Silvestri. La fortuna non è di certo dalla parte del Verona quest'oggi, che al 77' colpisce l'ennesimo legno della giornata, stavolta con Miguel Veloso il cui destro si infrange sul palo di destra. Scaligeri che continuano ad attaccare ma senza fortuna, è De Zerbi a sorridere grazie ai guizzi dei suoi due attaccanti. 0-2 il risultato finale".

Sezione: Rassegna / Data: Lun 23 novembre 2020 alle 08:00 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Stefano Bentivogli / Twitter: @sbentivogli10
Vedi letture
Print