La sosta arriva al momento giusto per il Verona. L'Hellas non sta attraversando un buon periodo, sia dal punto di vista atletico sia per quanto riguarda i risultati. Non è un caso se la squadra ha perso le ultime tre partite contro Milan, Sassuolo e Atalanta. L'ultimo squillo è arrivato contro il Benevento, una vittoria netta 3-0 ma da  quel momento non si è più rivisto il vero Verona.

Contro il Milan c'è stato un grandissimo passo indietro. Squadra molle e poco aggressiva, con i rossoneri che ne hanno approfittato dominando la formazione di Juric. Al "Mapei Stadium" i gialloblù erano riusciti a fare un piccolo passo in avanti dove la sconfitta rimediata è stata probabilmente immeritata. Contro l'Atalanta, invece, il Verona non è riuscito a incidere come avrebbe voluto. 

Crisi di risultati e tanti gol presi. Se nel girone d'andata l'Hellas vantava la miglior difesa assieme a quella della Juventus con solo 18 reti subite, nel girone di ritorno c'è stato l'inaspettato crollo. Ben 16 , infatti, sono stati i gol finiti alle spalle di Silvestri nelle nove partite giocate. Solo contro il Benevento l'Hellas è riuscito a mantenere la porta inviolata. In queste nove partite, il Verona ha perso in cinque occasioni, due sono stati i successi e altrettanti i pareggi. Un trend negativo che per il momento ha raffreddato le speranze e le ambizioni europee di una squadra che deve ritrovarsi, per non rischiare addirittura di finire nella parte destra della classifica. 

Sezione: Primo Piano / Data: Mar 23 marzo 2021 alle 08:00
Autore: Stefano Bentivogli / Twitter: @sbentivogli10
Vedi letture
Print