La stagione degli attaccanti del Verona non è stata esaltante. Ci si aspettava molto da Kevin Lasagna. Il suo arrivo durante il mercato invernale ha generato molto entusiasmo ma, almeno per il momento, l'ex Udinese non è riuscito ad imporsi. In nove presenze con la maglia gialloblu, Lasagna è riuscito a segnare solo in una occasione, nella vittoria contro il Benevento.

Le prime difficoltà sono arrivate nel giocare in coppia con Kalinić, ma anche dopo l'infortunio del croato non è riuscito ad esprimersi ad alti livelli. Il giocatore non è ancora ben entrato nei meccanismi di gioco di Juric e i risultati si vedono. La sosta potrà essere utile anche per migliorare il suo inserimento dell'ex Udinese all'interno di un gruppo già ben collaudato.

La sosta, però, potrebbe servire anche per recuperare al meglio Nikola Kalinić. Anche l'attaccante croato non ha reso come sperato. Per luic, come per Lasagna, solo un solo gol all'attivo, nella vittoria contro il Crotone, ma in 12 presenze. C'è da dire che il croato ha subito due infortuni importanti. Il primo, al bicipite femorale, non gli ha consentito di giocare sei partite.Attualmente, l'ex attaccante di Fiorentina e Milan, è fermo dal 7 febbraio, dalla trasferta di Udine, per un problema muscolare, fermo quindi da ben 7 giornate. Non c'è dubbio che gli infortuni possano aver influito in modo importante sul suo rendimento.

La sosta sarà funzionale per Juric proprio con l'obiettivo di recuperare entrambi: Lasagna per ottenere maggiore lucidità e capire meglio il gioco dell'Hellas, Kalinić per recuperare definitivamente dall'infortunio e tornare a mettersi a disposizione del tecnico. Il loro rientro al cento per cento sarà fondamentale per la parte finale di stagione dell'Hellas.

Sezione: Primo Piano / Data: Gio 25 marzo 2021 alle 08:00
Autore: Stefano Bentivogli / Twitter: @sbentivogli10
Vedi letture
Print