Il Verona prosegue a fare punti e a coltivare il sogno Europa. L'Hellas è riuscito a mantenere la sesta posizione in classifica, insieme a Parma e Milan, che consentirebbe alla squadra di Juric di partecipare ai prossimi preliminari di Europa League. Contro l'Udinese non sono arrivati i tre punti, ma l'Hellas è riuscita ad allungare la striscia di risultati positivi. L'ultima sconfitta del Verona risale ormai all'8 dicembre quando i gialloblu persero contro l'Atalanta. Da allora in poi il Verona non ha più conosciuto la sconfitta, ha messo in fila un risultato dopo l'altro fino ad arrivare in zona Europa.

Risultati sorprendenti, ma ora il Verona è chiamato a non mollare. Sulla carta, il calendario del Verona è agevole. Da qui ai primi di Aprile, il Verona dovrà sfruttare ogni turno per fare più punti possibili. Si inizia dal Cagliari, prima partita da non fallire. Successivamente il Verona sfiderà Sampdoria, Napoli, Sassuolo, Parma e Brescia. Partite non complicate, fatta eccezione probabilmente il match contro il Napoli che comunque si giocherà al Bentegodi. Anche la sfida contro il Parma sarà importantissima in chiave Europa. Queste sono le partite che il Verona non deve sbagliare, anche perchè poi il calendario si complicherà e di molto.

Il mese di Aprile sarà di fuoco. Il Verona incontrerà Inter, Fiorentina, Roma e Atalanta. Quattro partite complicate contro squadre che lottano per lo scudetto o per l'Europa. Per questo motivo sarà importantissimo mettere in cascina più punti possibili nelle prossime cinque partite che potranno dire quali potranno essere veramente gli obiettivi del Verona, se puntare a una fase finale di campionato tranquilla, oppure lottare per un posto in Europa. Conoscendo Juric, difficilmente il Verona mollerà proprio in questo momento, o almeno ci speriamo.

Sezione: Primo Piano / Data: Mar 18 febbraio 2020 alle 21:39
Autore: Stefano Bentivogli / Twitter: @sbentivogli10
Vedi letture
Print