Il calcio italiano rischia il tracollo. In questi anni i costi sono lievitati e di conseguenza anche le perdite, nonostante i ricavi. La situazione di blocco causata dal coronavirus ha complicato ulteriormente la situazione dei bilanci dei vari club relativi alla stagione 2018-2019. Secondo uno studio pubblicato oggi dalla "Gazzetta dello Sport" i costi sono alle stelle e la perdita complessiva sale a quasi 300 milioni di euro. I debiti, infine, sfiorano toccano l'impressionante quota di 2,5 miliardi di euro. In serie A la peggiore è l'Inter con un risultato netto di 49,4 mln seguita dalla Juventus con 39,9 mln. Tra le società più virtuose l'Atalanta con +24 mln e il Napoli con 29,2 mln. La società gialloblù non figura essendo lo scorso anno in serie cadetta.

Sezione: Primo Piano / Data: Gio 26 marzo 2020 alle 13:00 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Enrico Brigi / Twitter: @enrico_brigi
Vedi letture
Print