Secondo quanto riportato da "Goal.com" l'AIC (Associazione Italiana Calciatori) sarebbe contraria alla proposta della Lega Calcio, in caso di ripresa, alla prima partita alle ore 16.30. I giocatori sarebbero infatti contrari a scendere in campo prima delle ore 18, per via delle troppo elevate temperature estive, insostenibili in caso si decidesse di giocare ogni tre giorni. La proposta della Lega di giocare in tre slot (16.30-18.30-21.45) potrebbe dunque essere scartata. Si fa invece sempre più caldo il nodo relativo ai contratti in scadenza, per i quali si prevedono delle soluzioni differenti a seconda della situazione tra club e giocatore, non è però da escludere un prolungamento fino al 31 agosto.

Sezione: News / Data: Gio 28 maggio 2020 alle 19:00 / Fonte: Goal.com
Autore: Francesco Galvagni
Vedi letture
Print