Un plebiscito per Mattia Zaccagni, votato dalla maggior parte dei tifosi per "Cuore Gialloblù" al termine di Hellas Verona-Parma. Entrato nel secondo tempo, corre e si prende tutto lo spazio di trequarti fino al limite, scarica a sinistra da Lazovic e aiuta la manovra in avanti giostrando bene il pallone. Poi il colpaccio al 54': Zac si allarga a sinistra nel vertice dell'area di rigore, di fronte a lui Kulusevski che tenta, senza risultati, di coprire con il corpo lo specchio della porta. Il movimento a rientrare lascia lo svedese in ritardo e il numero 20 dell'Hellas, appena uscito dall'area, calcia a giro sul secondo palo: Sepe si allunga ma non ci arriva, è gol! La sua corsa a prendere il pallone, in una situazione di vantaggio, sembra più uno sfogo nervoso di grande convinzione, perché oltre all'esultanza dei compagni Zac deve aver sentito, nella sua testa, il boato del 'Bentegodi'. «Ieri il mister ha speso delle belle parole per me e mi ha in effetti spronato» dice Zaccagni a fine partita.

Secondo si piazza Matteo Pessina, di potenza a tu-per-tu con il portiere avversario all'81', suo il gol vittoria. Terzo Samuel Di Carmine, importante per la logica della partita il rigore realizzato a fine primo tempo.

La classifica è sempre guidata da Amrabat (30) seguito da Zaccagni (22) e Lazovic (19). Dietro tutti gli altri. 

 

Sezione: News / Data: Ven 03 luglio 2020 alle 19:00 / Fonte: hellasverona.it
Autore: Enrico Brigi / Twitter: @enrico_brigi
Vedi letture
Print