Nei giorni scorsi Gabriele Gravina, numero uno della FIGC, era tornato a richiedere la revisione dell'attuale protocollo sanitario con l'obiettivo di alleggerire le norme che impongono un tampone ogni quattro giorni e di riportare, almeno in parte, il pubblico negli stadi. La risposta del Comitato Tecnico Scientifico, tuttavia, è stata negativa in quanto la situazione epidemiologica non viene ancora ritenuta tale da consentire la riapertura al pubblico degli stadi. 

Sezione: News / Data: Mer 16 settembre 2020 alle 08:00
Autore: Enrico Brigi / Twitter: @enrico_brigi
Vedi letture
Print