Fiorentina - Verona 1-1  Senza punte di ruolo in attacco i gialloblù strappano un importante pareggio in casa della Fiorentina. La partita, decisamente brutta e avara di emozioni, è stata decisa da un rigore per parte. In entrambi i casi, tuttavia, le decisioni del direttore di gara hanno sollevato diversi dubbi.

Cerchiamo, come sempre, di trovare tre aspetti positivi e altrettanti da migliorare.  

SPUNTI  POSITIVI

1) Miguel Veloso : essenziale ma sempre preciso nella gestione dei tempi di gioco. Trasforma il rigore con consumata freddezza mandando pallone da una parte e portiere dall'altra; 

 2) Giangiacomo Magnani:  inserito nella ripresa per meglio arginare Vlahovic, vince alla grande il duello con il centravanti viola che dalla sua entrata in campo non trova più spunti; 

3)  Pawel Dawidowicz: deve marcare Ribery. Lo segue come un segugio in ogni parte del campo senza concedergli nulla. 

ASPETTI DA MIGLIORARE

1) Koray Gunter : ingenuo nel fallo da rigore su Vlahovic. Soffre la fisicità dell'attaccante viola. 

2) Mattia Zaccagni: Dopo tante partite al top, eccone una sottotono. Parte bene ma poi si spegne fino al giusto cambio;

3) Eddy Salcedo: duella con Pezzella che fa valere la sua fisicità. Unico squillo quando subisce il fallo - ai più apparso dubbio - del calcio di rigore.

Sezione: Copertina / Data: Lun 21 dicembre 2020 alle 14:00
Autore: Enrico Brigi / Twitter: @enrico_brigi
Vedi letture
Print