Cagliari - Verona 0 -2 Contro i rossoblù la formazione di Ivan Juric ha conquistato una vittoria molto importante, grazie alla quale può considerare finalmente chiusa la pratica salvezza. Andati in vantaggio con Baràk i gialloblù hanno resistito alla reazione degli uomini di Semplici che sono arrivati vicini al pari in almeno un paio di occasioni, prima con la conclusione di Lykogiannis respinta da Silvestri, e successivamente con Simeone, il cui tiro è finito sul palo. In pieno tempo di recupero è arrivato il secondo gol di Lasagna, che ha di fatto chiuso i giochi. 

Cerchiamo, come sempre, di individuare tre aspetti positivi e altrettanti da migliorare.

ASPETTI POSITIVI

1) Antonin Baràk: nuova prestazione superlativa. Uomo ovunque, segna la rete del vantaggio. Sogna di arrivare a fine anno in doppia cifra;

2) Marco Silvestri: dopo un periodo di leggero appannamento, torna saracinesca insuperabile, stimolato in parte anche dal confronto diretto con Cragno, suo concorrente per un posto ai prossimi Europei;

3) Mattia Zaccagni: vale per lui lo stesso discorso fatto per Silvestri. Torna determinante con le sue incursioni tra le linee nemiche, obbligando gli avversari al fallo quasi sistematico. 

ASPETTI DA MIGLIORARE

1) Adrien Tameze: dopo tanto correre conferma qualche segnale di stanchezza. Tra i tanti, probabilmente, è quello che abbisogna più di altri di tirare un po' il fiato;

2) Ivan Juric: in una domenica dove la squadra conquista una vittoria fondamentale e decisiva per la salvezza, perde le staffe e rimedia  un altro cartellino rosso, il secondo nelle ultime tre giornate. Negli spogliatoi, tuttavia, è lui stesso a fare ammenda. Cose che succedono; 

3) Eddie Salcedo: entra con il piglio giusto ma fallisce ancora una volta l'appuntamento con il gol, calciando sul palo, in un mix tra sfortuna e un pizzico di imprecisione. 

Sezione: Copertina / Data: Mar 06 aprile 2021 alle 14:00
Autore: Enrico Brigi / Twitter: @enrico_brigi
Vedi letture
Print