L'Hellas Verona affronterà domani lo Spezia nel match valido per la quindicesima giornata di andata del campionato di Serie A TIM 2020-2021. Se il match sarà un inedito per la massima serie, ci sono invece 15 precedenti tra le due squadre in Serie B con 5 vittorie del Verona, 2 pareggi e 8 successi liguri. Due sfide tra gialloblù e bianconeri anche in Lega Pro (stagione 2010-2011 quella della risalita in cadetteria), vittoria dello Spezia all'andata al Picco (1-0) e vittoria del Verona al ritorno al Bentegodi con lo stesso risultato. 

Il precedente più importante tra le due squadre è però quello della stagione 2006-2007 in Serie B. Al termine di un campionato difficoltoso per entrambe, il Verona di Gian Piero Ventura (subentrato a Ficcadenti) chiude al diciottesimo posto in classifica con 48 punti mentre lo Spezia di Antonio Soda una posizione più in giù con 46, il che significa playout tra le due squadre per il mantenimento della categoria.

All'andata, giocata il 15 giugno 2007 allo stadio Alberto Picco di La Spezia il Verona passa in vantaggio al 23' con un goal di Lorenzo Sibilano subendo poi la rimonta degli Aquilotti che prima pareggiano con un rigore di Saverino al 73' e poi trovano il 2-1 con un assolo di Do Prado a tre minuti dal termine.

Nel ritorno di sei giorni dopo, di fronte ai quasi 25.000 del Bentegodi i gialloblù attaccano per tutto l'arco dei 90 minuti cercando il goal che significherebbe salvezza ma uno Spezia guidato da un super Santoni resiste mantenendo la Serie B conquistata nella stagione precedente e spedendo l'Hellas nell'inferno della Serie C, allora Lega Pro (dove il Verona resterà per 4 stagioni prima di tornare in B) contribuendo a scrivere una delle pagine più scure della storia calcistica veronese.

Sezione: Copertina / Data: Sab 02 gennaio 2021 alle 18:00
Autore: Francesco Galvagni
Vedi letture
Print