Bologna, CdS: "A Verona potrebbe arrivare il momento di Okwonkwo"

 di Ilaria Lauria  articolo letto 523 volte
Fonte: Corriere dello Sport
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Bologna, CdS: "A Verona potrebbe arrivare il momento di Okwonkwo"

Donadoni studia, pensa e deve scegliere. Fino alla fine di dicembre non avrà Federico Di Francesco e, nonostante una
batteria di esterni che è numericamente importante, non ha un giocatore simile a lui. Ecco allora che potrebbe essere
interessante utilizzare tutta la panchina a sua disposizione. C'è un ragazzo giovane, sul quale in molti puntano per il
futuro. E' Orji Okwonkwo, punta nigeriana che compirà i 19 anni il prossimo 19 gennaio. E' originario di Benin City ed è arrivato a Bologna dall'accademia di Abuja con un curriculum invidiabile visto che con la sua nazionale under 17 ha vinto il campionato del mondo. Donadoni lo ha spesso portato in panchina già dalla scorsa stagione, facendolo esordire il 14 maggio nel match interno con il Pescara. Ha sempre parlato molto bene di lui («va come un treno» il suo primo commento) e non ha nascosto la simpatia per un ragazzo che sta cercando soprattutto di ambientarsi. E per farlo ha deciso di abitare nel cuore della città, in centro, anche se questo loha portato a dover utilizzare il taxi perfarsi portare a Casteldebole. Tutto questo ancora per poco, perché non manca molto all'esame per la patente. A diciotto anni il ruolo è ancora da definire ma c'è da sfatare l'idea che sia un esterno come Donadoni lo ha fatto giocare fino ad ora. Se è vero che la sua velocità lo porta a saltare l'avversario con facilità, nello stesso momento ha una facilità di esecuzione che lo renderebbe molto più pericoloso vicino alla porta.