Serie C, Di Michele: "SudTirol vera sorpresa dei playoff"

10.06.2018 11:30 di Enrico Lamonea  articolo letto 210 volte
Fonte: TuttoMercatoWeb
© foto di Federico Gaetano/Tuttolegapro.com
Serie C, Di Michele: "SudTirol vera sorpresa dei playoff"

Si giocheranno questa sera le due semifinali di ritorno dei playoff, che renderanno note le due finaliste che a Pescara, sabato prossimo, si giocheranno la promozione in Serie B. I microfoni di TuttoC.com, contattato mister David Di Michele per un parere su queste due gare.

Che partita si aspetta di vedere a Catania, dove arriverà la Robur Siena?

"Sarà sicuramente una gara molto bella e avvincente, giocare davanti a 15mila persone è davvero un'emozione unica. Lo sarà per i padroni di casa, davanti al pubblico amico, ma anche per i toscani, che di fronte a tutte quelle persone avranno un'arma a doppio taglio: o dai tanto o ti viene tolto tanto".

Chi saranno i protagonisti?

"Tra le fila bianconere, come all'andata, credo Marotta, mentre nel Catania possono essere sicuramente di più. Penso magari a Russotto, Mazzarani o a Lodi, che ha portato davvero molta qualità a questa squadra".

L'altra semifinale, invece, opporrà Cosenza e SudTirol.

"E' una gara entusiasmante, come per l'altra gara si gioca in un campo bello e uno stadio pieno: a Cosenza però non è facile giocare, Braglia è anche un allenatore molto esperto e importante, saprà affrontare la gara, ma anche il mio amico Zanetti sta facendo davvero molto bene. Faccio il tifo per lui, spero possa fare la finale".

E' stata la compagine altoatesina la vera sorpresa di questi spareggi promozione?

"Si, indubbiamente. Sono stati la sorpresa del campionato ma anche di questi playoff, hanno fatto vedere grandi cose. Zanetti ha creato un gruppo importante e solido, e questo aspetto è molto importante non solo per il mister stesso che ci lavora ma anche per la società e la città: con la solidità del gruppo si va avanti, e si va lontano, come stanno facendo loro. Spero davvero possano giocarsi la finale, che sarà un terno al lotto".

Al "San Vito-Marulla" chi saranno i protagonisti?

"Sicuramente i due gruppi, queste due formazioni non giocano molto sui singoli".