L'attuale emergenza per il Covid-19 riporta le menti degli sportivi veronesi al lontano 1973. Come ricorda oggi, infatti, il quotidiano "L'Arena" in quell'estate in Italia scoppiò un'epidemia di colera che dopo aver colpito Napoli si estese anche in altre città del Sud. Nel settembre di quell'anno il Verona, chiamato ad affrontare la trasferta di Bari, valida per il terzo turno di Coppa Italia, vide la squadra gialloblù rinunciare alla gara, scelta che costò alla società di Saverio Garonzi la sconfitta a tavolino, una multa e un punto di penalizzazione. Per raccontare quell'episodio il quotidiano ha raccolto il ricordo di Paolo Sirena, una delle icone del calcio gialloblù, con 250 partite in maglia scaligera. Questo le sue parole:«Allora non c'erano le informazioni che ci sono oggi. In noi giocatori c'era molta ansia. La riunione tra di noi fu molto animata, alla fine si decise di non andare. Vedendo la situazione di oggi, pensando ad allora vien quasi da sorridere, quello di quegli anni non è niente rispetto a quello che viviamo oggi. Non so quando si tornerà in campo. Mi spiace anche per il Verona di Juric - conclude l'indimenticato terzino gialloblù - perchè stava facendo un campionato eccezionale».

Sezione: Rassegna / Data: Sab 21 Marzo 2020 alle 11:00 / Fonte: L'Arena
Autore: Enrico Brigi / Twitter: @enrico_brigi
Vedi letture
Print