In vista di Verona - Bologna il quotidiano "L'Arena" intervista oggi Vangelis Moras, doppio ex dell'incontro. Il trentottenne difensore ellenico, ora in forza ai greci del Larissa parla delle due felici esperienze. Non manca un riferimento alla leucemia, malattia con la quale sta combattendo il tecnico felsineo Sinisa Mihajlovic e che qualche anno fa, invece, ha portato via Dimitri, amato fratello dell'ex giocatore gialloblù. Ecco le sue principali dichiarazioni: "« Ho visto la grande sofferenza di Sinisa. Volevo chiamarlo ma non ci sono riuscito. Sono comunque convinto che ce la farà, lui è un uomo forte, un vincente, un esempio per tutti. A Bologna e Verona ho conquistato due promozioni in serie A. Due storie diverse entrambe piene di emozioni. In Emilia andammo avanti comunque nonostante una messa in mora della società. A Verona vincemmo con il cuore, Mandorlini era la nostra guida. Ho conservato tanti amici che sento sempre. Io a 38 anni gioco ancora. Fino a quando il fisico mi sostiene, vado avanti»."

Sezione: Rassegna / Data: Sab 18 Gennaio 2020 alle 09:00 / Fonte: L'Arena
Autore: Enrico Brigi / Twitter: @enrico_brigi
Vedi letture
Print