Le pagelle de La Gazzetta dello Sport dopo Udinese-Verona:

6 SILVESTRI Bene su De Paul e Lasagna.

6 RRAHMANI Meno fosforescente del solito.

6,5 GUNTER IL MIGLIORE Il regista della difesa mette due toppe grosse così. Guida con la palla al piede e in anticipo

6,5 KUMBULLA L’unico neo gli viene cancellato da Gunter. Prima e dopo lotta con Okaka e va vicino al gol due volte.

6 FARAONI Musso gli nega il gol, lui lo nega a Fofana.

6,5 AMRABAT Il migliore dei suoi per passaggi positivi, lanci, intercetti e falli subiti.

6 VELOSO Juric lo inverte spesso con Amrabat per allentare la pressione su De Paul. Salterà il Cagliari per squalifica.

6 LAZOVIC Trova un avversario che la mette sulla sua stessa frequenza.

5,5 PESSINA Un giro sottotono, ma non tira mai indietro la gamba.

5 ZACCAGNI Nella grande occasione della ripresa non calcia e non serve Borini.

6,5 BORINI Assist, tiri, paure innestate. E’ arrivato a gennaio, sembra vada a lezione con Juric da mesi.

6 VERRE Centravanti di facciata, trequartista nell’animo: spinto lontano dai difensori, non calcia mai in porta, però mette Zaccagni in porta. (s.v. Stepinski)

6 ALL. JURIC Si prende il 9° risultato utile di fila, lo spolvera lui consapevole che non possa sempre andare come si vorrebbe.

Sezione: Rassegna / Data: Lun 17 Febbraio 2020 alle 15:00 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Stefano Bentivogli / Twitter: @sbentivogli10
Vedi letture
Print